Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina
Sei in:   Home Press and Media News 2019 Su La Stampa articolo diffamatorio e con false notizie: valutiamo con i legali come difenderci

Su La Stampa articolo diffamatorio e con false notizie: valutiamo con i legali come difenderci

condividi su FaceBook invia con Twitter

27 settembre 2019

Ancora una volta, oggi, dopo decine di articoli, servizi, blog, post… approssimativi quando non diffamatori, su uno dei quotidiani più importanti del nostro Paese, abbiamo letto prima di tutto un titolo e poi un articolo infamante per gli assistenti sociali.

Riportando un fatto di cronaca avvenuto a San Mauro Torinese, La Stampa on line, nelle pagine di Torino, titola: “Gli assistenti sociali prelevano in classe un bimbo davanti ai compagni”. A leggere l’articolo firmato da Andrea Bucci si apprende che a fare quello che raccontano soltanto gli avvocati di parte – della madre del ragazzo – sarebbero stati i servizi sociali e i carabinieri su disposizione del tribunale. Tutto semplificato in un titolo che addita ancora una volta solo e soltanto noi.

Da una verifica con il nostro Croas del Piemonte scopriamo che è tutto falso: nessun ragazzino è stato prelevato da scuola davanti ai compagni di classe, ma come da regolamento, servizi sociali e militari in borghese, hanno eseguito quanto disposto dal tribunale per un bambino che negli ultimi nove, nove anni (!)  non ha avuto vita facile come si può capire anche dalle poche righe dell’articolo.

Avvocati contro avvocati, madri contro padri e viceversa, titoli ad effetto nel solco del “dagli all’assistente sociale”, inaugurato ormai da molti mesi. Avremmo bisogno di media e giornalisti capaci di lavorare ascoltando e informandosi prima di scrivere e pubblicare e di maggior attenzione verso i minori. Vere e prime vittime.

Quanto a noi come Consiglio Nazionale valuteremo - e lo farà anche il Croas Piemonte -  insieme ai nostri legali come difendere i 44 mila professionisti assistenti sociali.