Menu istituzionale
Menu principale
Contenuto della pagina
Sei in:   Home Press and Media Comunicati Stampa 2019 «Non solo unione monetaria, ora un Social Compact» Gazzi all’evento dei Professionisti

«Non solo unione monetaria, ora un Social Compact» Gazzi all’evento dei Professionisti

condividi su FaceBook invia con Twitter

Comunicato stampa del 16 maggio 2019

L’Europa non può esser soltanto quella del Fiscal Compact, la crisi ha lasciato dietro di sé più persone vulnerabili di quante già non ce ne fossero. Si è scatenata una guerra dei penultimi contro gli ultimi che ha fatto apparire l’Unione ancora più lontana e sorda. Serve ora un Social Compact, perché stabilità, governance delle politiche sociali in Europa sono indispensabili per la tenuta e il futuro dell’Unione”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio nazionale dell’ordine degli assistenti sociali, partecipando  all’evento “I professionisti risorsa per l’Europa” promosso da Cup e Rpt.

“Ai politici di maggioranza e opposizione, ai candidati,  ricordiamo che i professionisti contribuiscono per il 6% al Pil  italiano e per il 9,6% al fatturato Ue, ma noi che ci facciamo carico delle marginalità sappiamo che è il benessere integrale delle persone a fare la differenza. Ci ascoltino e agiscano”.